Follow:
9 mesi

Svezzamento – inizia una nuova avventura

Chi l’avrebbe mai detto che il nostro blog avrebbe ospitato una rubrica di prime pappe…ma in fondo non abbiamo mai seguito regole,schemi o punti fissi.

Eat Cook e Lovis siamo noi e il nostro amore per la cucina.

Cuciniamo fotografiamo e amiamo il cibo in tutte le sue forme…Camilla ha quasi 7 mesi (mamma mia come vola il tempo)sul blog e sul nostro profilo Instagram condivideremo con voil’avventura dello svezzamento con baby ricette da lei testate e approvate,vi racconteremo le nostre scoperte …i nostri appunti raccolti dal web, dai libri, dalla vita di genitori

Ci teniamo a condividere con voi,la nostra esperienza,l’esperienza di una mamma e di un papà che vogliono affrontare il periodo dello svezzamento utilizzando prodotti locali e di stagione.

Ho raccolto alcune domande ricevute sul nostro profilo e ho pensato di crare un post riassuntivo per iniziare a rompere il ghiaccio.

  • A quanti mesi avete iniziato?con cosa?

Come viene consigliato dall’OMS (organizzazione Mondiale della Sanità) abbiamo aspettato i sei mesi.Non esiste un momento preciso perchè ogni bambino è diverso e presenta segnali diversi.Abbiamo osservato Camilla,vedendola interessanta nei confronti del cibo,oltre ad aver verificato che avesse perso il riflesso di estrusione abbiamo aspettato che stesse seduta in modo autonomo nel seggiolone con la schiena e la testa in posizione eretta e .

Abbiamo iniziato con la mela grattuggiata a metà mattina,dopo qualche giorno abbiamo iniziato con l’omogenizzato di pera biologico.Dopo qualche settimana e una visita di controllo generale dal pediatra abbiamo inziato con la pappa a pranzo composta da brodo vegetale ( carote,zucchine e bietola)verdure passate nel passaverdure e farina di riso.

  • Acquistate gli omogenizzati?se si quali?

Abbiamo iniziato con la mela grattuggiata,la mela Golden (la fuji è impossibile da grattuggiare è molto liquida).Abbiamo provato a grattuggiare anche la pera ma i pezzetti erano troppo grandi,da li abbiamo provato gli omogenizzati alla pera (anche perchè la mela crea stitichezza)abbiamo scelto forse l’unica marca che contiene solo 100% frutta senza amidi o altri ingredienti…(sono stata 30 minuti nel negozio a leggerli tutti)

  • State facendo l’autosvezzamento?Perchè non avete scelto l’autosvezzaento?

Svezzamento tradizionale o autosvezzamento?è un pò una domanda che tutti ci sentiamo o sentiremo dire.Sembra quasi di dover scegliere tra una squadra di calcio o un’altra,tra bianco o nero.Noi abbiamo deciso di iniziare con le pappe (svezzamento tradizionele)senza escludere di farle assaggiare qualcosa dal nostro piatto,scondito ovviamente e pezzi adatti alla sua masticazione.

  • Come ti regoli con le quantità?che brodo stia dando a Camilla?quanti cucchiai di farina?Come ti organizzi,fai tutto sul momento?

Per le pappe che stiamo preparando ora seguo le indicazione del pediatra,200 ml di brodo (fatto con le verdure di stagione),farina di cereali la quantità e indicata nella confezione,4 cucchiaini di verdure passate un cucchiaino di olio di oliva.

Sto preparando il brodo per più giorni,per ora sto variando gli ingredienti di tre giorni in tre giorni,in modo che anche per lei i piatti siano diversi e gustosi.

Quello che vi consiglio e di fare un bel brodo,un litro di acqua con tante verdure ,max 3 tipi per volta perchè altrimenti non si distingueranno i sapori,scolate le verdure e versate il brodo nei vasetti (per noi bormioli) pesandoli con la bilancia.Avrete le dosi perfette,una volta fatto si conserva due gg in frigorifero,potete anche congelarlo,passate le verdure (non usate il frullatore a immersione riempe mi microbolle la verdura correndo il rischio di imbattervi nelle maledette coliche)fate i vasetti con le porzioni di verdura stessa cosa del brodo 2 gg in frigo e quelli in più in freezer se avete i vasetti degli omogenizzati potete riciclare quelli.(cercate di ridurre per quanto possibile l’utilizzo della plastica)

Ci vuole qualche giorno per prenderci la mano dopo sarete super organizzate,cercate di variare gli ingredienti e non stipate il freezer di cose tutte uguali come se ci fosse la fine del mondo in arrivo.

  • Il parmigiano non l’avete introdotto per scelta?

Il parmigiano (30 mesi) va introdotto come quota proteica dopo le due settimane di pappe “semplici”.Prenderemo il formaggio dal nostro formaggiaio di fiducia al mercato e aggiungeremo anche quello.

  • Verdure adatte al 6/7 mese?

Tutte le verdure di stagione vanno bene,al momento abbiamo provato spinaci,finocchio,carota,patata,zucchina,bietola facendo due brodi da tre verdure per tipo in modo da distinguere i sapori e verificare reazioni (allergie e gradimento).

Per il pomodoro è meglio aspettare(potrebbe scatenare delle reazioni allergiche)

  • Ascolti alla lettera le indicazioni del pediatra?il mio ci ha consigliato carne tutti i giorni

La risposta è no,abbiamo ascoltato il pediatra in più ho anche frequentato un corso di svezzamento tenuto da Verdiana Ramina (dietista) a Bologna,dal corso ho appreso molte indicazioni su come devono essere composti i piatti da proporre a Camilla.Esistono alternative alla carne,ci sono i legumi,ci sono i formaggi (non il formaggino)…è un corso che consiglio a tutti per avere una visione ampia di quello che un bambino può mangiare.

Lo sapete che un’apporto eccessivo di prteine prima dei 2 anni correla un’aumento del rischio di sovrappeso sia nell’infanzia che nell’età adulta?E che gli zuccheri prima dei 2 anni non è salutare?succhi,biscottini….io non sono un medico,sono una mamma che ha deciso di vivere a pieno e con qualche attenzione in più questa nuova avventura.

Siete voi le mamme siete voi i genitori..cercate di vivere lo svezzamento con serenità infomartevi se avete dei dubbi e vedrete che sarà un percorso bellissimo per tutti.

 

 

 

Share on
Previous Post Next Post

You may also like

No Comments

Leave a Reply