Follow:
9 mesi e poi

Il primo compleanno di Camilla – vi raccontiamo il nostro Cactus party

Il primo compleanno è il primo di tanti è vero, ma l’emozione di festeggiare il primo anno di vita della tua piccolina e il primo anno in tre rende tutto ancora più emozionante.

Non siamo quelli delle feste super organizzate e ricche di dettagli, ci piacciono le cose semplici e fatte da noi. Non siamo ancora degli esperti ma devo dire che siamo stati davvero bravi, soprattutto il nostro super papà..un party planner mancato.

Abbiamo scelto il tema cactus (adoriamo i cactus da sempre) sarà il primo e ultimo anno in cui potremo scegliere noi il tema…chi è giù mamma lo può confermare. Scegliere il tema cactus quando è passata la moda e nei negozi non c’è praticamente quasi più nulla diciamo che non è stata una super idea. Per fortuna l’anno scorso avevo acquistato degli stuzzicadenti a tema….lo shopping compulsivo ogni tanto torna utile.

Abbiamo festeggiato in due location diverse, al mattino con gli amici e al pomeriggio con nonni e zii.

Una Colazione di compleanno nel bar dove solitamente facciamo colazione con gli amici alla domenica. Hanno una veranda esterna con divanetti e tavoli creati con dei bancali di recupero. Location perfetta in stile Lovis ,brioches miste e cappuccini per tutti, un’idea diversa dal solito che è piaciuta molto. All’allestimento ha pensato tutto Mr.Lovis, abbiamo acquistato il kit palloncini a pochi euro e una pompa elettrica su Amazon (gonfiare a bocca 60 palloncini sarebbe stato al quanto complicato),cappuccini caffè succhi e briochesdisposte su due ns. alzatine.

La pompa elettrica è costata poco una ventina di euro e la possiamo utilizzare all’infinito, l’elio purtroppo ha un limite di palloncini, costa molto e dopo l’utilizzo va gettata. Nel kit di palloncini era compreso un pallone gigante una ghirlanda di carta, un cactus e 60 palloncini con colori misti e una striscia con fori (ricordate i salvabuchi che usavamo a scuola? una striscia così) in cui inserire i palloncini e creare la composizione da appendere (una genialata), abbiamo pagato tutto 13.99 euro

E la bellissima torta che vedete è opera di Mr.Lovis, è una torta finta quella del battesimo trasformata per l’occasione proprio da lui,aggiungendo alla base rosa in pasta di zucchero (asciutta), sabbia, piante finte tagliate e incollate.

 Ve lo dicevo….è un party planner mancato!

A colazione finita abbiamo trasferito i palloncini in casa, l’idea iniziale era di festeggiare in giardino dai nonni ma l’arrivo dell’autunno ha fatto si che festeggiassimo in casa. Tralasciamo la parte di rendere presentabile la casa cosa che negli ultimi mesi è diventato più difficile (quando iniziano a gattonare è impossibile pulire con loro presenti)Una tavolata semplice con prodotti freschi  presi al mattino dal fornaio, avrei voluto preparare alcune cose io ma ho preferito concentrarmi solo sulla torta. Crescenta, pizza, streghette, zii e nonni hanno gradito questo buffet semplice.

Abbiamo preparato anche dei pensierini per gli zii e i nonni, una raccolta di foto dal giorno in cui è nata al primo anno, la classica raccolta 12 foto alla quale abbiamo aggiunto il primo giorno di vita..13 foto, non siamo superstiziosi, Camilla è nata il 17.

Per l’albumino al laboratorio insieme alla mia amica Anna e il supporto di Paolo ho creato una sorta di fisarmonica in cartocino bristol rosa. Ovviamente tutte idee che ho avuto a una settimana dall’evento, una sera ci siamo trovati io e Mr.Lovis a mezzanotte a incollare e tagliare timbrare, è sempre così le idee più belle arrivano all’ultimo minuto!

Per i nonni abbiamo pensato a un pensierino in più,Anna ha dipinto il cactus scelto per gli inviti su due scatoline di legno a forma di libro, in cui possono aggiungere altre foto. Il suo aiuto è stato fandamentale, ero già andata nel pallone. [Grazie amica!]

 

 

 

Per la torta ho creato dei cactus con la pasta di zucchero (la pasta l’ho acquistata da Casa Shop) , sbirciando su pinterest ho raccolto un paio di idee , Anna mi ha aiutata a dare vita al cactus dipingendo occhietti e bocca. Lo adoro! lo sto facendo asciugare sulla mensola della cucina per conservarlo come ricordo. Per il vaso ho utilizzato un piccolo vaso in terracotta. La ricetta e la preparazione della torta la trovate qui.

Sarebbe stato bello avere un raggio di sole, ma tutto è andato come avevamo immaginato e Camilla è stata bravissima nonostante la confusione.

Eravamo talmente cotti che alle 20:30 l’abbiamo messa a letto e alle 21:00 l’abbiamo raggiunta.

Il cuore era felice e la casa ancora addobbata a festa.

Abbiamo deciso di raccontarvi questa giornata per mostrarvi che basta davvero poco per organizzare una bella festa..per noi due!

 

Share on
Previous Post Next Post

You may also like

No Comments

Leave a Reply